Tutto ciò che non devi fare, se vuoi bene ai tuoi occhi

Tutto ciò che non devi fare, se vuoi bene ai tuoi occhi

Escludi le cattive abitudini e vedi meglio: 5 consigli per il tuo benessere oculare.

Tutto ciò che non devi fare, se vuoi bene ai tuoi occhi

Vuoi bene ai tuoi occhi? Ecco alcune cattive abitudini che dovresti eliminare…

1 – LASCIARE RESIDUI DI TRUCCO:

Il primo è un consiglio particolarmente idoneo per tutte quelle donne che per pigrizia o per altre cause lasciano residui di trucco sugli occhi, specialmente prima di andare a dormire. Questa pratica è, infatti, estremamente dannosa per i tuoi occhi. Ricorda sempre di struccarti, poiché delle piccole tracce di trucco potrebbe entrare a contatto con la superficie oculare provocando fastidio. Fai attenzione anche nel momento del trucco, poiché il make-up non diventi responsabile degli occhi irritati: lava sempre le mani accuratamente sia prima che dopo, assicura che i pennelli siano puliti, limita uso di ombretti iridescenti o glitterati e non truccarti mentre sei in viaggio poiché il mascara potrebbe facilmente graffiare la cornea.

2 – TENERE LE LENTI A CONTATTO PER UNA DURATA MAGGIORE RISPETTO A QUELLA CONSIGLIATA:

Giornaliere, bisettimanale, mensili. Il periodo di utilizzo di Lenti a Contatto è un fattore estremamente importante, in quanto è sconsigliato indossare le lenti a contatto per una durata maggiore rispetto a quella indicata sulla scatola. Il motivo è che con il tempo sulle lenti si accumulano residui di diversa natura che posso causare allergie, secchezze oculare e impedimento della vista. È inoltre certo che non rispettando la durata riportata sulla scatola vi sia un accumulo di batteri che possono provocare danni irreversibili agli occhi.

3 – FUMARE:

Il fumo è la principale causa di rischio di cataratta e di degenerazione maculare senile. Il fumo riduce il flusso sanguigno agli occhi e ne risentono anche i capillari che vedono ridotto l’apporto di ossigeno e di altri elementi fondamentali per la salute dell’occhio. Purtroppo è stato dimostrato che anche il fumo passivo è dannoso per il benessere oculare, causando una ridotta stabilità della lacrimazione e la sindrome dell’occhio secco.

4 – USARE COLLIRI SCADUTI:

Come per le lenti a contatto è importante monitorare la scadenza anche dei colliri, infatti dopo 20 giorni dall’apertura del flacone, è bene gettarli poiché si ossidano e perdono la sterilità necessaria, oltre ad esaurire la propria efficacia.

5- BERE ALCOLICI:

Un apporto eccessivo di alcol sembra favorire un’insorgenza di patologie oculari, danneggiando gravemente la vista. L’abuso di alcool nel lungo periodo colpendo il sistema nervoso centrale e quello muscolare influisce sulla qualità della vista, rendendola offuscata e non garantendo la naturale capacità di regolare luminosità e contrasto.