Cheratocono e Ectasie corneali

Cheratocono e Ectasie corneali

Cheratocono e Ectasie corneali

La cornea è un tessuto trasparente che ricopre iride e pupilla come fa il vetro di un orologio con il quadrante. Essa rappresenta la più importante lente della “macchina fotografica” occhio. Di conseguenza anche una sua piccola deformazione produce una modificazione delle immagini

percepite dall’occhio. Il cheratocono (dalla parola greca Kerahtokonus, che significa cornea conica) è appunto una deformazione verso l’esterno (ectasia) della cornea. Insorge, normalmente, durante la pubertà o poco dopo. È quasi sempre colpisce entrambi gli occhi ed è presente circa in un caso per 2.000 abitanti. Può progredire, in alcuni casi, rapidamente (soprattutto nei giovani) ma può anche arrestarsi o evolvere molto lentamente nei decenni. La causa di questa malattia è ancora sconosciute ma si ipotizza una relazione genetica in quanto è dimostrata una prevalenza in vari soggetti della stessa famigli nell’11% circa dei casi. cheratocono2

Primi disturbi e diagnosi del cheratocono
Inizialmente il cheratocono si manifesta con la comparsa d’astigmatismo irregolare difficilmente correggibile con occhiali. Possono manifestarsi altri disturbi come fastidio alla luce (fotofobia) e lacrimazione. La diagnosi si fa con la topografia (o mappa) corneale. Con questo strumento si può anche vedere le caratteristiche dell’ectasia e controllarne l’evoluzione. È importante anche misurare l’eventuale riduzione dello spessore corneale (pachimetria).

cheratocono

Nei nostri punti vendita troverete personale altamente qualificato che vi consiglierà la soluzione visiva più idonea al vostro disturbo.
Il Network +VISTA è un centro di eccellenza per la contattologia avanzata, tecniche applicative di ultima generazione, lenti a contatto ad appoggio sclerale, lenti RGP corneali, lenti Ibride, lenti a calco corneale, lenti morbide di prescrizione sono a disposizione dei portatori al fine di ripristinare un’acutezza visiva ideale.