Astigmatismo

Astigmatismo

Astigmatismo

L’astigmatismo è un disturbo della vista che comporta una minore nitidezza visiva a causa di una deformazione della superficie dell’occhio o di un’alterazione delle strutture interne del bulbo oculare. Di conseguenza le immagini esempio di occhio astigmatico, dove i raggi luminosi hanno due fuochi (davanti e dietro alla retina) risultano poco definite (sdoppiate) ed è necessario correggere il difetto.

astigmatismo-piuvista

L’astigmatismo può essere associato non solo alla miopia, ma anche a ipermetropia e presbiopia. La sua correzione prevede l’utilizzo di occhiali, lenti a contatto o un intervento di chirurgia refrattiva. In parole semplici l’occhio astigmatico vede gli oggetti poco definiti e, nei casi più gravi, leggermente distorti: il difetto è presente guardando sia da lontano che da vicino.

Molto spesso chi è astigmatico se ne accorge solo dopo una visita oculistica, per questo motivo è molto importante sottoporsi a controlli regolari.

A seconda della struttura che determina il difetto visivo si parla di:

1)astigmatismo corneale dovuto ad un’anomala curvatura della cornea;

2)astigmatismo interno o lenticolare dovuto ad alterazioni delle strutture interne dell’occhio (cristallino).

Diagnosi dell’Astigmatismo

Con una semplice visita oculistica, provando la correzione migliore del difetto. Tuttavia nei casi più difficili può essere d’aiuto l’esecuzione di una “topografia corneale” (esame computerizzato che permette di avere una mappa della curvatura della cornea) in modo da poter diagnosticare correttamente tutti i tipi di astigmatismo. Bisogna, quindi, verificare se tale difetto vari nel tempo tenendolo costantemente sotto controllo (escludendo la presenza di patologie della superficie oculare). Questo vizio refrattivo può essere generalmente corretto con l’uso di occhiali con lenti cilindriche o toriche oppure con lenti a contatto gas-permeabili o morbide.